A Napoli Hypatia Festival 2018

L’ultimo evento “Hypatia Festival” si è svolto a Napoli. Arte e Scienza alleate per combattere le discriminazioni e la violenza per la pace, ma soprattutto all’insegna della libertà di pensiero, oggi così a rischio.
Ideatrice e organizzatrice è Tonia Losco, una giovane docente di fisica, l’ennesima cittadina della provincia di Napoli emigrata a Nord (Pavia), dove lavora e ha fatto partire l’Associazione che si ispira ad Ipazia, filosofa e matematica alessandrina, che ha pagato libertà di pensiero, sapienza e popolarità con una morte atroce.
Si è esaudito, così, il desiderio di Tonia di riportare a Napoli la sua “creatura”. Non vivendo a Napoli, e quindi, non avvezza alle frequentazioni delle anticamere degli assessorati cittadini e regionali, non è stato facile. Ma se tutti gli emigrati meridionali, che sono poi i nostri cittadini tra più eccellenti, riportassero le loro imprese nei luoghi di origine, avremmo uno scatto in avanti dello sviluppo del Sud straordinario, invece assistiamo al suo declino. La realizzazione dell’impegnativo programma di 5 giornate è stato possibile grazie al supporto partenopeo di Francesca Beneduce, Giuseppe De Natale e Ivo Rendina e delle istituzioni CNR e INGV https://www.youtube.com/watch?v=uY2indirVqw&t=8s
Una parte importante del programma è stata dedicata a Napoli, dall’anima napoletana di Ipazia (Tonia Losco e Lina Senese) a uno scambio di omaggi a Pulcinella (Angelo Papi), Totò (Aurelio Cerciello) e Marotta (Ciro Raia). Di Napoli anche l’attrice Tina Femiano, lettrice ufficiale del napoletanissimo giallista Maurizio De Giovanni. Ha presentato il video “La gente che parla”, rappresentazione della situazione di tantissime donne – come Ipazia – annullate da una violenza fisica e psicologica la cantautrice Grazia Di Michele durante la tavola rotonda su una dinamica sana tra uomini e donne che è stata moderata dalla giornalista Eleonora Puntillo, con gli interventi della criminologa Francesca Beneduce e della psicoterapeuta Virginia Ciaravolo.
In un ambiente così ricco e multiculturale sono stati assegnati i premi Hypatia 2018 alla prof.ssa Gabriella de Martini, alla psicologa e sociologa Lina Sergi Lo Giudice, alla sociologa Maria D’Ambrosio, allo scienziato e fondatore dell’Associazione di Scienza e Scuola Paolo Strolin e all’editrice, regista, poetessa Piera Mattei. Presente anche lo scienziato e divulgatore Alberto Diaspro che vinse il premio nella prima edizione del 2015, anno in cui fu istituito, (vedi foto) e che consiste in opere scultoree ispirate ad Ipazia dell’artista Annamaria Miglietta. Questo premio, secondo lo spirito dell’associazione, viene dato a uomini e donne di cultura che offrono il loro sapere e si prodigano per la crescita delle nuove generazioni.
Il Festival è iniziato con l’approdo della “Barca della Cultura” al molo di Santa Lucia con a bordo Fatou Diako (Ipazia), una giovane e bellissima donna della Costa D’Avorio, Presidente dell’Associazione di immigrate Hamef. La cultura, soprattutto quando è rivolta a tutti (lo slogan del festival) diventa sovversiva per chiunque voglia detenere il potere fondandolo sull’ignoranza. Il festival è iniziato dal mare aperto, come ponte tra civiltà e popoli diversi, il mare che unisce ciò che divide, e si è concluso nel centro storico, nel sacro raccoglimento della Sala del Capitolo di San Domenico Maggiore, istoriata, con scene della Passione, da Michele Rigolia. L’iniziativa si è snodata attraverso laboratori per adulti ma anche per bambini all’insegna della scienza come divertimento come quelli realizzati dai coniugi Andre Salvaneschi e Alessandra Paveri per il progetto Chimicand, (Riconoscimento Hypatiae 2018) ma soprattutto con agorà. Nelle agorà, simbolo del libero spazio pubblico della polis greca, si sono cimentati noti scienziati come già sottolineato ma anche artisti di calibro internazionale come il pianista Fabrizio Mocata. Lo scopo è stato quello di divulgare, soprattutto, il sapere e anche quello scientifico in un momento in cui l’importanza della scienza viene messa in dubbio da eminenti esponenti del governo e da parte di una cittadinanza che spesso scambia la sua élite per la casta e guarda con sospetto a talenti e competenze. Questa del festival è stata una vera sfida contro questo atteggiamento e ha sfoggiato / ospitato una folta schiera di scienziati dal CNR al Centro vulcanologico nazionale alle Università italiane e straniere. Giuseppe De Natale, Ivo Rendina, Antonio Bianconi, Giuseppe Strangi e poi Rita Felerico (cafè philo) etc. Artisti e Scienziati si sono confrontati al di là dei diversi registri, linguaggi e differenti metodologie perchè il sapere nasce dalla medesima fonte: la creatività sfatando sia il pregiudizio di una scienza rigidamente settoriale e arcigna, come quello del disinteresse dei giovani. Sono giunti a centinaia grazie anche all’impegno del Presidente di Scienza e Scuola Giuseppe Cotroneo dirigente ITIS Majorana di somma vesuviana, hanno seguito composti, attenti, disposti all’ascolto, perché quando il sapere viene, trasmesso senza essere costipato negli schemi rigidi delle regole scolastiche e dei programmi ripetitivi ministeriali, appassiona anche se si è avvezzi ad altri tipi di comunicazione. Ben vengano a Napoli di queste manifestazioni che, nell’effervescenza culturale cittadina che spesso rimane in superfice, portano un tratto più profondo di consistenza scientifica.
La “Barca Hypatia”, carica di saperi e spirito napoletano, da Napoli si è diretta a Pavia per organizzare il prossimo Hypatia Festival. Dove sarà? Seguiamola! ne vale la pena.

Giovanna Borrello

giovanna

HYPATIA FESTIVAL 2018 locandinaimmagine

Artisti e Scienziati nella città di Partenope. Anche l’affermata attrice napoletana Tina Femiano con noi! Napoli 8-9-10-11-12. dicembre 2018 Comunicato Stampa comunicato-hypatia-festival-2018
Circolo Savoia – Circolo Ufficiali Marina Militare – Complesso San Domenico Maggiore

PROGRAMMA programma-hypatia-festival-2018
8 Dicembre 2018 – RYCC Savoia, Banchina Santa Lucia, 13 – Borgo Marinari
11:00 – 11:15 Apertura di Hypatia Festival 2018 – Giuseppe De Natale (Dirigente di Ricerca dell’Istituto
Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Ivo Rendina (Dirigente di Ricerca del Consiglio
Nazionale delle Ricerche, CNR) e Tonia Losco (Presidente di Hypatiae Arte e Scienza)
11:15 – 11:45 Approdo della Barca della Cultura con a bordo Hypatia 2018 – Associazione Life
È lo sbarco simbolico della Cultura che unisce le Terre e i popoli attraverso il mare, al di là del tempo. Per l’occasione, saranno presenti il Laboratorio Mobile Divulgativo dell’Istituto Nazionale di Ottica-CNR, che racconterà le ultime frontiere dello studio della materia, ed uno stand dell’Osservatorio Vesuviano-INGV, che illustrerà ai presenti il simbolo di Napoli, attrazione principale di visitatori, coloni e conquistatori venuti dal mare: i nostri Vulcani. Molte altre sorprese attenderanno i visitatori tra Castel dell’Ovo e Via Partenope.

11:45 – 12:00 Incontro con Fatou Diako, Hypatia 2018 e Presidente Associazione Hamef

12:00 – 14:00 Agorà su via Partenope – Artisti, Scienziati, Associazioni, Istituzioni, Scuole e altro:
• Accademia Italiana delle Scienze di Polizia Investigativa e Scientifica (AISPIS).
Camper contro la Violenza https://www.youtube.com/watch?v=uY2indirVqw&t=8s
• Associazione Scienza e Scuola: Il mare unisce le terre che divide
• Cafè Philò
• Gattomerlino Edizioni
• Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: A Tu per Tu con Terremoti e Vulcani
• Istituto Nazionale di Ottica del CNR: Laboratorio Mobile di Fotonica
• I.RE.S.CO.L. – Istituto Regionale per lo Studio della Storia dei Comuni e delle Comunità Locali
• Metis di Giovanna Borrello
• Note Magiche (Associazione)
9 Dicembre 2018 – Circolo Ufficiali della Marina Militare, Via Cesario Console, 3 Bis
10:00 – 12:30 IPAZIA a NAPOLI
Ipazia a Napoli. Introducono Giuseppe De Natale (Dirigente di Ricerca del l’Istituto Nazionale
di Geofisica e Vulcanologia), Ivo Rendina (Dirigente di Ricerca del Consiglio Nazionale delle
Ricerche – CNR)
Omaggio di Napoli a Ipazia: Pulcinella, Marotta e Totò. Angelo Papi (Docente di Storia e
Filosofia presso Il Liceo Scientifico E. Torricelli), Aurelio Cerciello (Sociologo, Attore, Direttore
della biblioteca comunale di Somma Vesuviana), Ciro Raia (Presidente dell’Istituto Regionale
per lo Studio della Storia dei Comuni e delle Comunità Locali I.RE.S.CO.L)
L’anima napoletana di Hypatiae Arte e Scienza, con Lina Senese e Tonia Losco
Aperitivo
10 Dicembre 2018 – Circolo Ufficiali della Marina Militare, Via Cesario Console, 3 Bis
10:00 – 13:00 dalla Rassegna “La Luce nell’Arte e nella Scienza”
Arte e Scienza con Gjergj e Vjollca Kola (Progetto Hypatia), e con Alessandra e Andrea Salvaneschi
(Progetto Chimicand)
Donne che Guardano in Alto
• Tina Femiano (attrice): Lettera di Ipazia a Teone, di Antonella Rizzo (poetessa)
• Le Gemelle Montalcini tra Arte e Scienza, a cura delle sorelle Verbena
• Tina Femiano (attrice): In piedi signori davanti ad una donna di William SHAKESPEARE
L’Amore tra Luci e Ombre
• Liriche d’Amore: Baritono Alessandro Masulli accompagnato dal maestro Salvatore Annunziata
• “Donne contro la Violenza”, con Eleonora Puntillo (Giornalista), Francesca Beneduce (Senior
Consultant presso Regione Campania), Tonia Losco (Presidente di Hypatiae Arte e Scienza) e Virginia
Ciaravolo (Psicoterapeuta, Criminologa)
• La Gente che Parla, Grazia Di Michele (Cantautrice)
10:00 – 13:00 Il Salotto dell’Anima: “donne che si guardano dentro”
Il Salotto della Anima è a cura di Alfonsina Guarino (Psichiatra Psicoterapeuta, Direttore Centro Salute
Mentale e Responsabile Centro Tutela Salute Mentale Donna dell’Azienda Sanitaria Locale di
Potenza)
Il salotto dell’anima, dedicato alle donne, è uno spazio, di ascolto, di relazione, d’introspezione,
sensibilizzazione sui fattori di rischio della salute mentale nel genere femminile, di informazione sulle
reti di cura e prevenzione, e il messaggio: #donnechesiguardanodentro
PAUSA PRANZO
Luci del Mediterraneo
14:00 – 16:00 Premi e Riconoscimenti Hypatia 2018 – con performance dei relatori
16:00 – 16:15 Luce nel Nanomondo – Giuseppe Strangi, Case Western Reserve University & Case
Comprehensive Cancer Center, Cleveland USA
16:15 – 16:30 La Scienza tra Arte e Divertimento – Chimicand di Andrea Salvaneschi e Alessandra Paveri
16:30 – 18:30 Dall’Agorà di Ipazia a quello di Albert Einstein
• SolDivino: omaggio culinario all’agorà di Ipazia
• Ricordando Albert Einstein con il maestro Fabrizio Mocata
18:30 – 19:00 Apertivo
19:00 – 20:00 Gemellaggi all’insegna di Arte e Scienza

11 Dicembre 2018 – Convento San Domenico Maggiore, Piazza San Domenico Maggiore, 8A
10:30 – 12:30 Hypatiae: Arte e Scienza
La Venere di Botticelli e le immagini liquide in Microscopia
Alberto Diaspro (Direttore del Dipartimento di Nanofisica – IIT e Professore ordinario di Fisica Applicata,
Dipartimento di Fisica, Università di Genova)
Il Materiale e l’Immaginario
Pasquale Malva (Presidente Centro di formazione Fadi-Oppi Campania)
La mia doppia anima
Lina Senese (Cantante, Insegnante di Francese)
16:00 – 16:30 L’associazione Scienza e Scuola dà voce ai talenti nell’Arte e nella Scienza
16:30 – 17:00 Artificio, il blog di Arte e Scienza del Sole 24ore, con Maria D’Ambrosio (Presidente f2Lab,
Università Suor Orsola Benincasa)
17:00 – 18:00 Agorà: Arte, Filosofia e Scienza. Intervistano Franco Riccardo (Storico dell’Arte, Esperto di
Arte Contemporanea e Gallerista) Giovanna Borrello (Metis, Scuola di Counseling Filosofico)
e Rita Felerico (Caffè Philo, NA).
18:00 – 19:00 Verso l’incubatore Hypatia: Tavola Rotonda con Scienza e Scuola e il Consorzio Forma
12 Dicembre 2018 – Convento San Domenico Maggiore, Piazza San Domenico Maggiore, 8A
10:00 – 10:30 Il Mare unisce le terre che divide: da Napoli al Giappone, con Giuseppe Cotroneo (Dirigente
Scolastico) e Raffaele Alaia (docente) dell’ITIS Majoriana di Somma Vesuviana.
10:30 – 11:00 La barca Hypatia verso Trieste: da Hypatia Festival 2018 alla Biennale Internazionale donna
2019 – Alda Radetti (Presidente della Biennale Internazionale Donna) e Gabriella Taddeo
(Casa internazionale delle donne di Trieste, Casa Editrice Vita Activa editoria).
Presentazione della Rassegna “A Tu per Tu con il Cervello”
Emozione
11:00 – 11:30 Poesia e Scienza: Piera Mattei, poeta, legge dalle sue raccolte di poesie “La Materia
invisibile” e “L’equazione e la nuvola”.
11:30 – 12:00 Poesia e Scienza: Piera Mattei, editrice (Gattomerlino edizioni), presenta l’importante
novità “Dialogo sulla Poesia” di Franco Ferrarotti, padre della scienza sociologica in Italia.
Creatività – Razionalità
14:30 – 15:00 La fisica quantistica nella vita e il ruolo delle Hypatiae dei nostri tempi – Antonio Bianconi
(Direttore di RICMASS Superstripes Institute, Roma; Mephi University, Mosca, Ru; Istituto di
Cristallografia del CNR)
15:00 – 15:30 Invenzioni Femminili – Mirella Orsi (giornalista scientifica)
Il Salotto delle Perle: Virtual Science and Art International Talk Show
16:00 – 17:00 Dai pomeriggi con Rita Levi-Montalcini alle serate con Serena Veggetti per un’educazione
alla pace e al rispetto dei diritti con Lina Sergi Lo Giudice – Pasquale Malva (Presidente
Centro di formazione Fadi – Oppi Campania)
LABORATORI ARTISTICO-SCIENTIFICI per Bambini ed Adulti
✓ Laboratori: Ipazia e La Danza dei Pianeti
✓ Le sorelle artiste incontrano la Scienza
✓ Laboratorio Mobile di Fotonica
✓ La Scienza tra Arte e Divertimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*