HYPATIA FESTIVAL 2016

Parlano di noi: Positano News,

hf
La filosofia del Festival è di rendere la CULTURA Protagonista della vita dei cittadini, al grande pubblico di diverse età, agli studenti e agli esperti ecc
La nostra Rassegna Itinerante (Posti in cui è stata: Pavia, Genova, Pozzuoli) ” la Luce nell’Arte e nella Scienza” patrocinata anche dall’Unesco farà tappa sulla costiera divina, la costiera amalfitana, dal 16 al 18 settembre : Artisti e Scienziati per un Festival culturale, Hypatia Festival.
La scelta del luogo non è casuale, la costiera sintetizza bene i tre filoni della Rassegna:
• Luci del Mediterraneo,
• Le Donne che Guardano in Alto,
• L’Amore tra Luci e Ombre

Vogliamo che la costiera sia il volano di questo progetto culturale, un sodalizio delizioso di Arte e Scienza. Da qui la proposta dell’associazione Hypatiae Arte e Scienza di far interagire Artisti e Scienziati, insieme per la costiera, tra cielo, mare e terra. Tutto questo vuole contribuire ad una cultura attiva e propositiva che ha la cifra particolare della creatività e della concretezza.

Il festival si articolerà così:
• Arrivo Venerdì 16 della barca a vela Hypatia che rappresenta uno scrigno dei filoni della Rassegna la Luce nell’Arte e nella Scienza:

  • Le Donne che guardano in Alto (ricca di progetti, libri, quadri, e cd legati alla filosofia di Ipazia, e di figure affini ad Hypatia)
  • Luci del mediterraneo (raccoglie sapori, umori, saperi del mediterraneo)
  • L’Occasione della Tenerezza (da Artemisia Gentileschi fino ai nostri giorni , la tenerezza come chiave di volta per una sana dialettica tra uomini e donne)

• Festa di Inaugurazione sulla spiaggia con l’Aperitivo Vesuviano con Gocce d’Oltrepo’

poi eventi peculiari della Rassegna La luce nell’Arte e nella Scienza che da un anno gira per l’Italia

• Conferenze Artistico-Scientifica
• Laboratori di Arte e Scienza Pubblica
• Performances Artistico e Scientifica
• Cena/Cene Artistico-Scientifica

Ecco i programmi delle diverse giornate:

Venerdì 16: dalla Barca Hypatia, alle guerriere e agli abbracci di Vanetti, alla voce narrante di Rosario Lubrano, alla luce mediterranea del fotografo Andrea Luongo, al poeta ambasciatore Zhiti, alla fondatrice del festival della Scienza di Genova (di rilievo europeo) Mauela Arata, al gustoso Aperitivo connubio dei prodotti vesuviani (pasticceria Musulli di Antonio Masulli e Caseificio San Gennaro) con quelli dell’oltrepo’ pavese (Vini della Monsupello offerti grazie alla mecenate della Cultura Laura Boatti)

Sabato 17: CULTURA PUBBLICA: Artisti, Scienziati, Poeti, Danzatori, Musicisti ecc. occupate uno spazio (Lungomare Spiaggia ecc.) a Minori per esprimervi interagendo con i Cittadini.
Ideato da Ada Eva Verbena scatta il selfie e gira un video da inviare a info.hypatiae@gmail.com la giuria popolare tramite FB e la commissione artistico-scientifica premieranno la vostra creatività.
Avete un luogo più intimo di riflessione (Sala Consiliare di Minori) che in parte avete occupato dalle 11 alle 17.
Inaugureremo due Mostre di Gjergj Kola una dedicata a L’Amore tra Luci e Ombre e una a Santa Madre Teresa di Calcutta in presenza del poeta e ambasciatore Zhiti con consorte
Seguiranno poi seminari di Scienza e Arte (il prof.universitario della Sapienza Eugenio Fazio, la matematica Amalia Tullio, il poliedrico Ingegnere Enzo Fornasari, il prof.universitario della Federico II Giuseppe Longo).

Domenica 18: l’Occasione della Tenerezza da Pavia a Pozzuoli fino a Minori
la Tenerezza per una Sana Dialettica Uomo-Donna.
I Bambini protagonisti nella creatività e nel percorso di incontro e di accoglienza seguendo l’esempio di Ipazia, Emma Castelnuovo e le emozioni dell’Arte.

Con il patrocinio di:

Sponsor Tecnici :

Seguici su facebook e metti mi piace .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>